• Tradizioni e Folklore

  • Festa della pipa

    Inaugurata nel 2000, al fine di promuovere e far conoscere la raffinata arte della lavorazione della Pipa, è diventata una manifestazione che richiama tutti gli anni estimatori e appassionati del lento fumo da tutta Europa. Si svolge in due giornate, generalmente nel mese di giugno, con una esposizione mercato cui partecipano oltre 58 maestri pipai. A questa si affiancano mostre d’arte, esposizioni di modellismo e collezionismo, artigianato artistico, spettacoli dal vivo, il tutto inserito nella cornice d’eccezione che è la città di Cagli, con la sua storia e la sua arte, lo splendido paesaggio naturale e la sua tradizione culinaria che non manca di deliziare i partecipanti in momenti di piacevole convivialità. Ogni anno, in collaborazione con il Pipa Club Italia, si disputa in questa occasione la gara internazionale di lento fumo che premia il fumatore che a parità di pipa, pigino e tabacco conclude di fumare per ultimo, senza necessità di ravvivare il suo fumo. Un elogio alla lentezza che ogni anno rende Cagli la capitale di questo ricercato prodotto artigianale.

    SITI UTILI
    Festa della Pipa

  • Il gioco dell'oca

    Il Palio storico giuoco dell’oca è una manifestazione di ispirazione storica che ogni anno anima la città nella seconda domenica di agosto. Ricaviamo notizia di un certo “gioco dell’oca” dallo storiografo cagliese Antonio Gucci che nei suoi Annali lo inserisce nell’elenco dei giochi che si disputavano a Cagli nel 1543, senza fornirne però ulteriore descrizione. Questo dato sarà il punto di partenza per la ben più recente tradizione del palio storico la cui prima edizione risale al 1987. A sfidarsi sono i quattro quartieri cittadini contrassegnati dai tradizionali colori: Sant’Agostino (rosa e nero), Sant’Andrea (giallo e azzurro), Sant’Angelo (rosso e blu) e San Francesco (rosso e verde).
    Il gioco trae ispirazione dal tradizionale gioco da tavola, ma si realizza all’aperto, dal 2002 negli spazi dell’Arena di Sant’Emidio, precedentemente nel suggestivo scenario di Piazza Matteotti. A fare da segnapunti un rappresentante di ciascun quartiere che avanza di postazione in postazione a seconda dell’esito del lancio del dado. Obiettivo del gioco è raggiungere l’ultima casella, la numero 54 che raffigura San Geronzio con i suoi simboli: il putto e l’oca bianca. A complicare il percorso una serie di sfide a duello tra i diversi quartieri il cui esito conferma l’avanzamento del giocatore o ne stabilisce l’arretramento al punto precedente al tiro di dado.
    Raggiunta la casella di arrivo al quartiere vittorioso viene consegnato il palio, la statua in metallo dell’oca simbolo del Santo patrono. Possono iniziare così ufficialmente i festeggiamenti presso le taverne, aperte già dalla sera prima, che propongono per ogni quartiere una selezione di piatti tipici locali.
    Prologo della disputa è il corteo storico, che con i suoi 450 figuranti in preziosi abiti rinascimentali, ridisegna le vie cittadine per riconsegnarle ai fasti del pieno ‘500. Tra i partecipanti illustri anche il Duca di Urbino accompagnato dal podestà e da grandi ufficiali.
    Il giorno del palio è preceduto dalla cerimonia di investitura dei capitani di quartieri, riproposta con estrema fedeltà storica. La cerimonia si chiude nella Basilica Cattedrale con l’accensione della lampada votiva in onore di San Geronzio per invocare la protezione del Santo patrono.
    Dal 2003 sia affianca al Palio il Paliotto che si disputa la prima domenica di agosto. Le modalità di svolgimento sono affini a quelle del tradizionale Giuoco dell’Oca, ma a sfidarsi e rappresentare il proprio quartiere sono bambine e bambini tra i 10 e i 14 anni.
    L’organizzazione dell’evento è a cura dell’Associazione Giochi Storici Cagli.

  • Cagli delle musiche

    E' l’evento che chiude l’estate cagliese. Nato nel 1996 su idea ed iniziativa della locale Pro Loco, si svolge ogni anno il terzo sabato di agosto, richiamando un pubblico sempre più numeroso. Al calare della sera le vie cittadine si animano di musicisti provenienti dalle più disparate estrazioni musicali che si esibiscono contemporaneamente negli scorci cittadini più caratteristici. Jazz, musica soul, classica, folk, rock sono solo alcuni dei generi che ogni anno accendono questa magica serata.
    Ogni suggestivo angolo del centro storico risuona di melodie e sonorità avvolgenti in grado di creare atmosfere senza tempo. Una passeggiata nella musica che si conclude a tarda serata nello splendido scenario di Piazza Matteotti con il grande concerto finale.

    L’evento è organizzato dall’Associazione Turistica Pro Loco di Cagli

  • Distinti salumi

    La manifestazione culinaria celebra l’artigianato norcino di qualità dedicandosi interamente al mondo dei salumi. Degustazioni, esposizioni, conferenze, visite guidate tra le vie del centro storico e all’interno di alcuni tra i suoi più bei palazzi accarezzano il palato di fini intenditori o anche solo di golosi e buongustai. Cagli si fa portavoce del salume di qualità riconosciuta tra i più eccellenti produttori e allevatori di suini allo stato semibrado di un suino autoctono per la produzione di carni di pregio.

    SITI UTILI
    Distinti salumi

    • Condividi

      Facebook
      Google+
      http://www.visitcagli.it/eventi/tradizioni-e-folklore/
      Twitter
    • Leggi anche